Casa Viale

Un vecchio edificio industriale è stato recuperato e adibito a laboratorio dello scultore Fabio Viale con una piccola percentuale di residenza. Il tema qui è chiaramente il bianco e nero, dove il bianco è soprattutto materia.

Una immensa vetrata su apre sul cortile interno che è anche deposito per le lastre grezze. La luce è stata una necessità inderogabile per il lavoro dello scultore.

Rimane più intima e privata la piccola parte di spazio riservata alla residenza come la cucina e una piccola camera in alto con accesso direttamente sul balcone dal quale ancora si vedono le vecchie fabbriche del quartiere.

Questo progetto è stato svolto in collaborazione con lo Studio Amirante Architetti Associati

su “Case da abitare” novembre 2011

suD – Repubblica”  1 dicembre 2012

fotografie di Helenio Barbetta